SEI IN > VIVERE ANDRIA > ATTUALITA'
articolo

Comune di Andria: presentate le candidature per la rigenerazione del campo sportivo S. Angelo dei Ricchi per 1mln di euro

3' di lettura
134

da Comune di Andria


Il Comune si candida ad altri fondi del PNRR per la rigenerazione e l’efficientamento del campo sportivo di Sant’Angelo dei Ricchi.

Lo rende noto l’Assessore al Quotidiano, arch. Mario Loconte, segnalando che il Settore Lavori Pubblici, ha colto l’opportunità offerta dall’avviso pubblico rivolto ai comuni con una popolazione residente superiore a 50.000,00 abitanti, per presentare proposte finalizzate al recupero delle aree urbane tramite la realizzazione e l’adeguamento di impianti sportivi da finanziare nell’ambito del PNRR Missione 5 – inclusione e coesione – misura 3, investimento 3.1.

Il bando prevedeva, in particolare, due ambiti di intervento: Cluster 1 (obbligatorio) finalizzato alla realizzazione di nuovi impianti per favorire il recupero di aree urbane degradate con finalità di recupero anche sociale; Cluster 2 finalizzato alla rigenerazione di impianti sportivi esistenti.

” Fatte tutte le opportune verifiche e sentite le associazioni sportive, coinvolte attraverso la collaborazione con l’assessore allo Sport, Daniela di Bari, fermo restando la necessità di dover intervenire alla riqualificazione dei diversi impianti sportivi presenti nel nostro comune, è emersa – spiega l’assessore Loconte – una maggiore sollecitazione, relativamente al Cluster 2, per la realizzazione di interventi di rigenerazione ed efficientamento del campo sportivo comunale S. Angelo dei Ricchi”.

Tra gli interventi previsti, per un quadro economico complessivo di 1 milione di euro, ci sono: rifacimento della pavimentazione per l’atletica leggera e giochi sportivi; fornitura e posa in opera di un gruppo elettrogeno di potenza adeguata, compreso l’impianto di collegamento ed ogni altra opera per rendere l’impianto perfettamente funzionante, il tutto per consentire anche l’attività agonistiche in notturno; efficientamento dell’impianto di illuminazione esistente, non più perfettamente funzionante, attraverso la sostituzione dei proiettori esistenti con l’istallazione di nuovi di ultima generazione a risparmio energetico; riqualificazione di zone per l’istallazione di giochi per l’atletica leggera (salto in lungo, salto in alto, peso, ecc…).

” Relativamente invece al Cluster 1 – prosegue Loconte – l’intervento proposto per un quadro economico complessivo di 1,5 milioni è rivolto alla “Realizzazione di un nuovo impianto sportivo outdoor nel quartiere Monticelli.

Si tratta di un’area di circa 3.100 mq che da troppi anni sconta un totale stato di abbandono in un quartiere fortemente penalizzato della città per l’assenza di servizi pubblici.

L’intervento vedrebbe l’area suddivisa in quattro aree distinte posizionate su quote differenti con una sorta di terrazzamento.

In particolare l’impianto sportivo outdoor vedrebbe la realizzazione di un campo da basket e pallavolo, un campo per il gioco della pallamano con utilizzo anche come campo di calcetto a cinque, oltre a servizi quali spogliatoi, deposito attrezzi e parcheggio.

Esprimo soddisfazione per queste candidature -conclude Loconte – perché le possibili risorse ad assegnarsi, potranno contribuire a quel processo di rigenerazione urbana di quartieri della città, ove il recupero necessario è anche di tipo sociale.

Si potrà così migliorare una struttura sportiva importante della nostra comunità offrendo risposte concrete a tutta quella fascia di popolazione sportiva che utilizza lo stadio S. Angelo dei Ricchi. Andiamo avanti”.



Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2022 alle 11:57 sul giornale del 04 maggio 2022 - 134 letture






qrcode