É stato illustrato a Mattinata (FG) il progetto SIBaTer

3' di lettura 08/06/2022 - Incontro dibattito sui Beni Comuni e Banca delle Terre, il 1° giugno 2022 a Mattinata, organizzato da Anima Living Network, Back to the Future Lab e Comune di Mattinata in collaborazione con SIBaTer e Rete Communia.

Nella prima parte dell’evento, è stato affrontato il tema acqua bene comune.

Nella seconda sessione, l’argomento trattato è stato banca delle terre.

“Sibater è diventato un metodo. Trova interlocutori sul territorio, come RETE Communia, che possono sostenere e gestire le iniziative.

Il rapporto con i Comuni é importante. Solo lavorando insieme si recupera dell’abbandono un bene comune.

Il pubblico deve aprirsi al privato. Abbiamo dato servizi a 914 comuni del meridione, più di 100 fabbricati sono stati recuperati”, ha rivelato Simona Elmo, coordinatrice progetto SIBaTer – Banca delle Terre.

“Fare rete è essenziale. Viviamo un momento straordinario, in cui attraverso il PNRR si stanno dando risorse importanti a tutti i Comuni italiani per avviare processi di valorizzazione dei nostri territori.

La rigenerazione urbana non è solo un fatto urbanistico, ma anche di rinnovamento sociale ed economico. SIBaTer – Banca delle Terre in qualità di ente a supporto istituzionale alla banca delle terre offre in tal senso un contributo essenziale all’attività amministrativa che i comuni devono portare avanti in questo processo di censimento e valorizzazione del patrimonio pubblico.

Abbiamo iniziato dall’orto botanico, un sito molto importante sul piano storico, culturale e paesaggistico. Grazie a Sibater abbiamo costruito un percorso costruttivo basato sulla co-progettazione.

Stiamo coinvolgendo i soggetti del Terzo Settore attraverso un bando che attinge a funzioni differenti: agricole, storiche, culturali, economiche, turistiche-ricettive e che per questo coinvolgerà più associazioni, cooperative, in sinergia fra si loro”, ha raccontato Mario Loconte, assessore al Quotidiano del Comune di Andria.

SIBaTer (Supporto Istituzionale alla Banca delle Terre) è un progetto di ANCI – Associazione Nazionale dei Comuni italiani e Fondazione IFEL – Istituto per la Finanza e l’Economia Locale.

Dal 2019, eroga servizi gratuiti ai Comuni del Mezzogiorno per censimento e valorizzazione di terreni e altri immobili rurali abbandonati o inutilizzati.

La Rete Communia coinvolge invece oltre 120 soggetti o “nodi di rete”, presenti su tutto il territorio nazionale.

Ha l’obiettivo di costruire una infrastruttura sociale di economia “comunitaria”, che si basa sull’integrazione e la messa a sistema di organizzazioni con competenze specialistiche sui beni comuni o fortemente radicate nelle comunità locali.

Nata per supportare le comunità intraprendenti in percorsi di innovazione sociale e tecnologica, Anima Living Network supporta più di 40 comunità digitali in tutta Italia.

Un ruolo di spicco è rappresentato dal Gargano e dalla Capitanata, in cui sono già attivi gli hub di: Mattinata, San Giovanni rotondo, San Marco in Lamis, San Severo, Vieste, Rignano Garganico, Vico del Gargano, San Nicandro Garganico, Manfredonia, Monte Sant’Angelo, Stornara, Rignano Garganico.

Questo ha fatto sì che abbia preso vita un vero e proprio laboratorio di comunità, dove nascono i progetti che poi vengono portati in tutta Italia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-06-2022 alle 09:28 sul giornale del 09 giugno 2022 - 102 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/daaQ





logoEV