Al progetto via il progetto “INFORMATICA X GIOCO = FANTASIA + REGOLE” dell’ITIS “Januzzi” sul furto della Sacra Spina

3' di lettura 11/06/2022 - A partire dal 09 giugno e sino al 15 giugno c’è la possibilità per tutti i cittadini di sostenere il progetto “INFORMATICA X GIOCO = FANTASIA + REGOLE” cliccando un like alla pagina Instagram sul post (The Sacred Theft) di seguito riportata: https://www.instagram.com/p/CelgOFJsm4K/?igshid=YmMyMTA2M2Y=

Si tratta di un videogioco realizzato dagli studenti dell’Itis Jannuzzi relativo al furto della Sacra Spina custodita nella Cattedrale di Andria.

Il progetto è stato promosso dall’ Università di Camerino nell’ambito del Piano Lauree Scientifiche e in collaborazione con Italian Video Game Program (IVIPRO) che ha bandito il contest “INFORMATICA X GIOCO = FANTASIA + REGOLE” per la realizzazione di un videogioco con la finalità di valorizzare le capacità progettuali e realizzative di studentesse e studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

Il contest era riservato a gruppi composti da almeno 2 fino a 6, tra studentesse e studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

I gruppi dovevano essere composti da rappresentanti di entrambi i sessi.

La realizzazione di un videogioco richiede fantasia, ma anche rigore e capacità sia tecniche sia di governare la complessità di organizzazione.

Il gruppo Umassm della classe III B dell’indirizzo Informatica e Telecomunicazione dell’ITIS “Sen. O. Jannuzzi” di Andria, seguito dalla prof.ssa Crapolicchio Lucia, dopo una prima fase di formazione, offerta dall’università sul game design e sulla piattaforma di sviluppo Gamefroot, durante la quale è stato dato particolare risalto all’uso del videogioco, come mezzo di divulgazione di contenuti storcici.

Al fine di valorizzare il nostro territorio il gruppo di studenti dell’Itis ha scelto di concentrarsi sulle peculiarità di Andria, città dell’olio: la Sacra Spina; il Castel del Monte, il leggendario tunnel sotterraneo, che da Andria condurrebbe a Castel del Monte e gli ulivi.

Unendo fantasia e realtà, gli alunni hanno lavorato per circa 4 mesi realizzando un videogioco sul furto della Sacra Spina (da qui il titolo, “The Sacred Theft”) e sul conseguente intervento da parte di un cittadino andriese sul suo ritrovamento.

Su 83 videogiochi presentati da 20 scuole provenienti da 12 regioni differenti, “The Sacred Theft” si è aggiudicato un prestigiosissimo 2° posto (peraltro seconda a una V classe), con un premio di 500 € (con la seguente mensione: “The Sacred Theft è risultato particolarmente originale rispetto alla storia raccontata, alle meccaniche di gioco, alle componenti grafiche.

La storia presentata ha valorizzato componenti territoriali e la documentazione fornita è stata valutata in modo eccellente dalla giuria. Buona complessità e correttezza di gioco”).

“Il lusinghiero riconoscimento ricevuto per il videogame “The Sacred Theft” è – afferma il dirigente scolastico dell’Itis Jannuzzi, prof. Giuseppe Monopoli – motivo di grande soddisfazione per tutti noi.

Risultato di un importante lavoro di squadra, in cui la classe diventa team, i docenti sono facilitatori dell’apprendimento, e cultura, storia, arte, tecnica e tecnologia non sono campi separati del sapere, ma tessere interagenti di un unico mosaico.

Non posso che complimentarmi con docenti e alunni della terza B Informatica, che hanno dimostrato nei fatti quella che è la prospettiva educativa e formativa della nostra scuola: i nostri studenti non apprendono solo abilità tecniche e tecnologiche di alto livello, ma acquisiscono anche strumenti intellettuali e culturali che consentono loro di leggere e interpretare la realtà”.

“Bellissima iniziativa e fantastico quello avuto dall’ITIS “Januzzi” della nostra città – commenta l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Dora Conversano. “The Sacred Theft” è un bellissimo lavoro/percorso informatico, lucido, culturale, artistico e soprattutto concretamente EMOZIONANTE realizzato dagli alunni, guidati dai loro docenti, partecipando al Contest nazionale raggiungendo ottimi risultati classificandosi tra i primi dieci. Grazie mille al preside, ai docenti e ai ragazzi davvero CREATIVI e ottimamente PROPOSITIVI”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-06-2022 alle 09:39 sul giornale del 13 giugno 2022 - 104 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/daIG





logoEV