SEI IN > VIVERE ANDRIA > CRONACA
articolo

Truffa sui fondi Ue, perquisizioni in enti di formazione tra Bari, Lecce e Andria: tre indagati

1' di lettura
34

di Redazione


I finanzieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito a Bari, Lecce e Andria un decreto di perquisizione nei confronti di 2 persone residenti nel capoluogo pugliese e di alcuni enti a loro riconducibili.

Le persone destinatarie del provvedimento sono indagate assieme ad un altro soggetto per le ipotesi di reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche ed emissione di fatture per operazioni inesistenti. Al centro dell'indagine, condotta dalla guardia di finanza di Bari e coordinata dalla procura europea di Roma, ci sarebbe una presunta truffa su fondi pubblici nel settore della formazione professionale.

Secondo l'accusa gli enti riconducibili ai due indagati, impegnati nel settore della formazione professionale, del contrasto alla disoccupazione e dell’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani e dell’istruzione, avrebbero ottenuto illecitamente contributi comunitari erogati nell’ambito del programma “Garanzia Giovani”.



Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2024 alle 12:33 sul giornale del 16 aprile 2024 - 34 letture






qrcode